BLOGGER
#AppuntiCreativi

Idee Green fai da te: consigli e spunti

Emanuela risponde a 10 curiosità a tema green

Idee Green fai da te: consigli e spunti

Come si realizza un “bosco verticale” in cassetta fai da te?

Sicuramente serve una base/supporto su cui lavorare, il muschio stabilizzato che potete reperire nei negozi specializzati e, a livello domestico, potete utilizzare la colla a caldo per posizionare e incollare al supporto i vari ciuffi di muschio. Ovviamente stando attente a non andare troppo in profondità con le dita per non scottarvi!

Che pannello hai utilizzato come base per il “bosco verticale” in cassetta?

In questo caso specifico ho lavorato con del legno d’abete per andare a creare questa cornice a base quadrata con il suo spessore laterale proprio per riuscire a dare anche una maggiore profondità al pannello decorativo, ma potete utilizzare qualsiasi tipo di supporto abbiate a disposizione nelle vostre case (un vecchio tagliere, un piatto, una corteccia particolare, ecc.).

Il muschio stabilizzato per i “boschi verticali” necessita di acqua?

La risposta è no, anche se dobbiamo avere alcune accortezze: non esporlo alla luce solare diretta né a fonti di calore. Se negli anni avete voglia di rivitalizzare questa sua freschezza, che comunque mantiene nel tempo, si può fare periodicamente, magari con l’arrivo dell’estate, una leggerissima nebulizzazione con dell’acqua, ma mai acqua diretta.

Qual è la tua idea green di cui vai più fiera?

È molto difficile rispondere a questa domanda perché ogni realizzazione è per me una piccola creatura. Un progetto a cui sono particolarmente legata è GIK, l’acronimo di Green In Kitchen, con cui ho vinto il secondo premio ad un concorso di green design con questo complemento che racchiude piante aromatiche e utensili da cucina in un unico elemento. Ideato per essere poi prodotto da una cooperativa di ragazzi con disabilità e quindi per me particolarmente speciale!

4 GIK

Che bomboniera ecosostenibile consiglieresti per un matrimonio?

Dipende dalla stagione! In primavera o estate sicuramente molto gradita è la “Primavera in provetta” che assume anche un valore simbolico perché così come nasce una nuova famiglia, così germogliano i semi che si piantano. Se invece siamo nella stagione autunnale o invernale la candela in cera di soia oppure delle bomboniere gastronomiche in collaborazione con produttori locali a Km 0 di cui io poi studio la grafica e il packaging.

5 primavera in provetta

Che stoppino utilizzi per le candele di soia fatte in casa?

Io impiego il filo di cotone oppure per una limited edition mi è capitato di utilizzare lo stoppino in legno.

5 candela soia

Quante gocce di olio essenziale servono perché si senta il profumo quando la candela di soia è accesa?

Dipende molto dalla qualità dell’olio essenziale che si utilizza, più è di alta qualità più è intensa anche la fragranza, quindi bastano poche gocce. Anche il tipo di profumazione; ci sono delle essenze più tenui che quindi necessitano di essere esaltate con qualche goccia in più e quelle invece più forti e persistenti. Per esempio questa candela al bergamotto in questo formato contiene 3-4 gocce di olio essenziale.

Ti è mai capitato di fare dei lavoretti ecosostenibili per bambini? Se sì, quali consigli?

Certo che sì! Lavorare con loro è sempre una soddisfazione! Se ci troviamo nel periodo pre-natalizio possiamo, per esempio, confezionare una ghirlanda che richiama il bosco innevato con la casetta in marzapane, come quella che potete vedere in foto; oppure per Pasqua decorare delle uova come fossero degli animaletti della fattoria e di quest’ultimo potete trovare il tutorial nella sezione “Appunti Creativi” del sito web di Abilmente.

8 ghirlanda

Mi consigli qualche idea regalo sostenibile fai da te?

Per esempio, in poco tempo possiamo riempire dei barattoli di vetro con dell’infuso alla frutta, sali da cucina o zuccheri aromatizzati e poi personalizzare il barattolo con un’etichetta stile lavagna, oppure realizzare dei simpatici centrotavola con fiori, frutta e verdura che poi l’indomani possono essere riutilizzati dalla padrona di casa. Potete prendere alcuni spunti nel mio profilo Instagram nelle storie in evidenza “Workshops”.

9 centrotavola

Vorrei intraprendere un’attività creativa simile alla tua, mi dai qualche consiglio?

Io parto dal presupposto che se avvertite proprio dentro di voi questa urgenza creativa è giusto assecondarla e non reprimerla, iniziando magari a muovere i primi passi realizzando i vostri profili social, partecipando ad eventi del settore, come Abilmente, per farvi conoscere possibilmente in abbinata al vostro lavoro principale per poi vedere se può essere realmente la vostra strada. E un grande in bocca al lupo a tutte!

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui tuoi canali social!

Articoli correlati


Event partner


    Sponsor / Partners


    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.